Meskerem è un’esperta sul campo che da quest’anno è entrata a far parte dello staff di CEFA in Etiopia per supportare le attività del progetto Work. Le abbiamo rivolto alcune domande per conoscere cosa significa svolgere questa professione e parlarci in generale della partecipazione delle donne a questo progetto.

Meskerem, in cosa consiste esattamente il tuo lavoro?

Potrei dire semplicemente che l’esperto sul campo svolge il ruolo di “pontetra l’ufficio del CEFA e la comunità. Il mio compito principale è fornire formazione ed assistenza tecnica ai partecipanti di questo progetto, che vivono nei Distretti del Wolaita.

Cosa ha significato per te prendere parte a questo progetto? Ha modificato in qualche modo il tuo ruolo all’interno della tua famiglia e della tua comunità?

La mia ambizione è quella di migliorare la vita delle persone nelle comunità rurali e sono contenta di poter dare il mio contributo in prima persona in questo progetto, che costituisce un’importante opportunità per il cambiamento.

Nonostante le difficoltà, connesse a questo lavoro, la comunità attorno a me e la mia famiglia hanno compreso e accettato la mia decisione di svolgere questa professione. In molte occasioni, mio marito mi sostituisce nelle attività sociali e familiari che sarebbero dovute toccare a me.

Qual è la condizione lavorativa delle donne e perché è importante un progetto come WORK per loro?

Quando guardiamo alla condizione delle donne in Etiopia, ed in particolare in Wolaita, vediamo che loro non ricoprono posizioni di spicco e non hanno il potere decisionale sulla gestione delle risorse familiari. Un progetto come WORK, al quale partecipano molte donne, può contribuire ad un cambiamento nel loro ruolo in ambito familiare, creando diverse opportunità, attraverso la loro emancipazione economica.

Cosa ti aspetti per il futuro? Come pensi possa impattare un simile progetto sulla tua comunità?

Molte attività del progetto vedranno il coinvolgimento delle donne che sono molto abili nell’acquisire nuove conoscenze e nell’utilizzare nuove tecnologie, e quindi sono certa che la loro condizione cambierà in meglio. Quando lavoriamo con le donne, le rendiamo più indipendenti dagli uomini, e questo le rende più forti. L’emancipazione delle donne, ha un impatto positivo sulle loro famiglie, in quanto uomini e donne collaboreranno meglio insieme con beneficio di tutta la comunità in generale.

Sostieni il lavoro di Meskerem per aiutare le donne in Etiopia