Cefa Onlus

Progetti nel Mondo

Stampa pagina
  • Homepage
  • Marocco
  • AIUTIAMOLI A TORNARE A CASA
AIUTIAMOLI A TORNARE A CASA - Marocco
Ermes 2 è un progetto che supporta i migranti marocchini, tunisini, albanesi e senegalesi che desiderano fare ritorno nei loro paesi di origine con un progetto di vita e lavorativo. Nel pieno rispetto dei loro bisogni e dei loro diritti      

NUMERI E CONDIZIONI  
Nel progetto Ermes 2 i marocchini sono stati scelti sia per la quantità di presenze in Italia (con 518.357 persone quella marocchina è la prima cittadinanza extra-comunitaria presente nel nostro paese) sia perché è la comunità più radicata e strutturata. Nel caso dei tunisini, circa 30mila sono arrivati durante la Primavera Araba del 2011 (su un totale attuale di 120.000 circa). E si sono ritrovati in una realtà colpita dalla crisi economica, venendo spesso respinti o anche espulsi dopo un breve periodo. L'attuale crisi continua a rendere sempre più vulnerabili le loro condizioni. Secondo il bilancio demografico 2014 dell’Istat le richieste di cancellazione anagrafiche sono in aumento soprattutto da parte dei marocchini, la cui presenza si è ridotta dal 2014 al 2015 di 6418 unità.  La perdita del lavoro, le condizioni protratte di vulnerabilità, l’impossibilità di rinnovare il titolo di soggiorno condizionano, anzi determinano la decisione di un ritorno nel paese di origine.  

IN ITALIA  

Il progetto vede interventi di mediazione, formazione, orientamento, e attività di sostegno alla reintegrazione. Nel nostro paese vengono svolti colloqui con operatori sociali e, se necessario, con un mediatore linguistico/culturale. Dagli elementi emersi nei colloqui viene delineato un piano di formazione e orientamento personalizzato che sarà messo in atto al momento del rientro.  
  • In particolare a chi intende avviare una microimpresa si offre assistenza sulle modalità di creazione dell’impresa, viene elaborato un business plan con le relative strategie di marketing.
  • A chi preferisce un lavoro dipendente si fornisce un bilancio di competenze e l’assistenza nella stesura del curriculum.
   
LE DIFFICOLTA’ DEL RIENTRO  

Dalla valutazione realizzata nell’ambito del progetto Ermes emergono criticità come la nostalgia per la vita in Italia, la difficoltà di reinserimento e di accettazione delle norme e delle abitudini sociali. Per non parlare della mancanza di copertura sanitaria e di servizi sociali, aggiunta all’assenza di risorse adeguate e ai salari bassi. È indispensabile quindi, fornire oltre al supporto logistico previsto in termini di sussidio, un sostegno e un accompagnamento complessivo su vari piani: psicologico, sociale e tecnico. Questo al fine di individuare e realizzare un nuovo progetto di vita. I progetti personalizzati permettono ai destinatari di tornare a casa proseguendo un percorso formativo e professionale che può contribuire a risolvere i problemi economici e sociali alla base della loro migrazione.    

Luoghi:
Italia, Marocco, Tunisia, Albania e Senegal

Durata:
21 mesi (luglio 2016 - marzo 2018)

Beneficiari:  
  • I beneficiari diretti sono 235 cittadini provenienti da Marocco, Tunisia, Albania e Senegal e residenti in Italia, che non hanno i requisiti per rinnovare il titolo di soggiorno o che non sono in possesso di titoli di soggiorno validi e che decidono di tornare nel proprio paese di origine con un progetto di inserimento sociale, educativo, lavorativo e l’avvio di attività di microimprenditoriali.
 
  • I beneficiari indiretti sono le famiglie dei migranti che intendono prendere parte al processo di ritorno nel paese di origine.

Controparti:
CIES ONLUS ONG (Capofila) Open Group Società cooperativa Onlus CISV Comunità Impegno Servizio Volontario Associazione Virtus Italia Onlus Consorzio di solidarietà sociale     Finanziatori: 
Ministero dell’Interno e Unione Europea (Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione)   Questo progetto è inserito nel Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014 – 2020, finanziato dal Ministero dell’Interno italiano e cofinanziato dall’Unione Europea. I contenuti della presente pubblicazione sono sotto la sola responsabilità di CEFA e in nessuna circostanza possono essere attribuiti al Ministero dell’Interno o all’Unione Europea. - Cofinanziatore
Share |
cefaonlus.it
Copyright 2009 Cefa Onlus
Privacy policy Credits

CEFA Onlus, Via Lame 118 - 40122 Bologna
Tel. 051520285 - Fax 051520712
info@cefaonlus.it - C.F. 01029970371