CEFA PROJECT MANAGER – UNIONE EUROPEA DIRITTI UMANI

 

CEFA sta selezionando un/a capo progetto da inserire nella sua operatività in Tanzania. 

Durata: 1 anno (rinnovabile)

Scadenza candidature: 20 gennaio 2020 

 

CEFA 

 

CEFA è un’organizzazione non governativa che da 45 anni lavora per vincere fame e povertà. Aiuta le comunità più povere del mondo a raggiungere l’autosufficienza alimentare e il rispetto dei diritti fondamentali (istruzione, lavoro, parità di genere, tutela dei minori). 

L’obiettivo di CEFA è creare modelli di sviluppo sostenibile, cioè mettere in atto iniziative che assicurino la crescita di un territorio, maggiore benessere e resilienza ai cambiamenti climatici, stimolando la partecipazione delle popolazioni locali affinché siano esse stesse protagoniste del loro sviluppo. 

 

DESCRIZIONE SINTETICA DEL PROGETTO

 

Il progetto si pone l’obiettivo di contribuire alla cessazione in Tanzania della violenza legata alla stregoneria; in particolare la mutilazione e l’uccisione delle persone albine, che costituiscono uno dei gruppi più vulnerabili e stigmatizzati della società tanzaniana.

Il progetto intende raggiungere gli obiettivi proposti lavorando su più fronti: i) la fornitura di servizi di supporto e protezione a vittime e potenziali vittime di tali attacchi; ii) la promozione di iniziative di lobby & advocacy volte al miglioramento del quadro giuridico riguardante albinismo e stregoneria/superstizione; iii) l’implementazione di campagne di sensibilizzazione per aumentare la consapevolezza sulla condizione delle persone albine. 

 

CARATTERISTICHE E OBIETTIVI DELLA POSIZIONE 

 

Nel quadro del progetto finanziato dall’Unione Europea – EIDHR, CEFA è il capofila di un consorzio di partner locali ed internazionali, che include il coinvolgimento dell’agenzia governativa “CHRAGG – Tanzania Commission for Human Rights and Good Governance”, l’Organizzazione non Governativa “UTSS – Under the Same Sun” e la fondazione “Arigatou International”.

Il/La Capo Progetto sarà responsabile di coordinare il partenariato e l’implementazione dell’intera azione nelle quattro regioni di intervento, assicurando la corretta gestione amministrativa e finanziaria del progetto, e la conformità alle regole e procedure del donatore. 

 

COMPITI E RESPONSABILITA’ 

 

Il/La Project Manager sarà responsabile dei seguenti compiti: 

— Coordinare, organizzare e gestire la corretta e tempestiva implementazione delle attività di progetto, assicurando la conformità con gli obblighi previsti nel contratto firmato con il donatore, le procedure interne di CEFA e la legislazione tanzaniana; 

— Gestire i rapporti con partner di progetto, controparti locali e stakeholders, incluso il referente UE in loco;

— Gestire i rapporti con le autorità locali, a livello nazionale, regionale e distrettuale, effettuando quando necessario missioni nella capitale o nelle regioni/distretti di intervento;

— Partecipare, qualora necessario, a riunioni, workshop, eventi in ambito di diritti umani/albinismo/disabilità; 

— Predisporre MoU e accordi con i partner di progetto; 

— Organizzare riunioni di coordinamento trimestrali e mensili coinvolgendo il partenariato del progetto;

— Predisporre piani di lavoro, piani di monitoraggio e valutazione, reportistica narrativa e finanziaria rispettando le scadenze previste dal donatore e dall’organizzazione; 

— Rivedere gli strumenti ed i piani di monitoraggio e valutazione del progetto; 

— Gestire ed assicurare il corretto funzionamento dell’ufficio di progetto;

— Predisporre ToR e provvedere alla selezione dello staff locale di progetto;

— Gestire e coordinare il lavoro dello staff locale di progetto, e di eventuali volontari italiani in servizio in Tanzania (servizi civili, tirocinanti, etc.);

— Assicurare la corretta ed efficace gestione dei fondi dal punto di vista amministrativo e contabile, assicurando il rispetto delle procedure interne e dell’Unione Europea per il procurement;

— Calcolare previsioni di spesa, preparare richieste fondi, eseguire controlli di gestione sul budget di progetto, e predisporre eventuale altra documentazione finanziaria richiesta;

— Assicurare la corretta visibilità del progetto, rispettando le disposizioni previste dal manuale di comunicazione e visibilità per azioni esterne dell’Unione Europea;

— Supportare la scrittura di progetti di sviluppo nell’ambito dell’inclusione economico-sociale e/o dei diritti umani;

— Facilitare lo sviluppo e la condivisione di best practices in ambito di diritti umani, disabilità, inclusione economico-sociale di gruppi vulnerabili; 

 

REQUISITI 

 

Il/la candidato/a ideale possiede i seguenti requisiti: 

REQUISITI ESSENZIALI: 

— Laurea Magistrale, o Laurea Triennale accompagnata da Master di specializzazione post-laurea in cooperazione allo sviluppo, relazioni internazionali, scienze politiche, diritti umani o affini;

— Precedente esperienza di almeno 3 anni in ruoli di gestione di progetti di cooperazione finanziati da donatori istituzionali, preferibilmente Unione Europea; 

— Ottima conoscenza del Project Cycle Management e degli strumenti di monitoraggio e valutazione; 

— Ottime capacità relazionali, preferibilmente dimostrate da precedenti esperienze di gestione di rapporti con donatori, partner di progetto, beneficiari;

— Ottime abilità analitiche, e capacità di predisporre reportistica narrativa di alta qualità; 

— Ottima conoscenza della lingua italiana e della lingua inglese (livello C2 nel quadro comune di riferimento europeo). 

 

REQUISITI PREFERIBILI:

— Precedente esperienza in Tanzania e conoscenza del contesto di riferimento;

— Conoscenza tecnica nel campo dei diritti umani, e/o disabilità, e/o inclusione sociale ed economica di gruppi vulnerabili e marginalizzati; 

— Comprovata esperienza di scrittura di progetti di cooperazione, realizzazione di need assessment e scrittura di budget; 

— La conoscenza della lingua swahili sarà considerata un plus in fase di selezione. 

 

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE 

 

Inviare CV aggiornato e mail di motivazione a risorseumane@cefaonlus.it, specificando nell’oggetto della mail: “PROJECT MANAGER TANZANIA – UE DIRITTI UMANI”. 

Ai candidati interessati ad applicare è altresì richiesto di specificare la disponibilità all’incarico nel testo della e-mail.