Carissimi e Carissime, ci ha lasciato Aloys Rutakamize che ha collaborato per molti anni con noi. Affidiamo il suo ricordo alle parole di Marco Benassi già direttore CEFA.

Carissimo Aloys,
quando eri ancora un ragazzo, sei dovuto fuggire dalla tua patria, il Rwanda, per scampare al genocidio perpetrato verso la tua etnia e che colpì anche molti tuoi familiari. Giunto da ultimo in Italia, fosti accolto a Bologna dal cardinale Lercaro, divenendo uno dei “suoi ragazzi”, poi dall’onorevole Bersani, che ti chiamò a collaborare con il CEFA.

Fu così che incominciammo a conoscerti e ad apprezzare le tue qualità umane, intellettuali e di fede, che in te si fondevano armoniosamente, e con le quali hai arricchito anche tante attività del MCL. Eri di poche parole, ma per te parlavano i tuoi «sentimenti di misericordia, di bontà, di umiltà, di mansuetudine, di pazienza», come dice l’Apostolo. E per questo ti si perdonavano volentieri i “tempi africani “ con i quali facevi le cose.

Il nostro saluto odierno sia un arrivederci!
Riposa in pace.

Marco Benassi – già direttore CEFA

IL FUNERALE DI ALOYS RUTAKAMIZE SI TERRA’ MERCOLEDI 6 DICEMBRE, ALLE ORE 14,30, PRESSO LA CHIESA “SANTA RITA” DI BOLOGNA (VIA MASSARENTI 418).