Data: 14 ottobre 2022
Luogo: San Domenico, Sala Traslazione

Ore 20:30 – 22:30

La scintilla dello sviluppo
Giovanni Bersani ieri, oggi, domani

Il primo momento di incontro del festival “Gente Strana” del 14-15-16 ottobre sarà dedicato al fondatore del CEFA, Giovanni Bersani. Il senatore Bersani fondò il Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura nel 1972, con lo scopo e l’obiettivo di realizzare progetti di cooperazione nei paesi in via di sviluppo. Questo suo sogno continua tutt’oggi, e per questo motivo, il 14 ottobre, presso la Sala Traslazione del Centro San Domenico di Bologna vorremmo rileggere e attualizzare il pensiero di Bersani seguendo due linee guida che hanno condotto la sua azione nel tempo.

Bersani ha da sempre sostenuto che la società deve organizzarsi dal basso, le persone vanno coinvolte in un percorso che le metta insieme e che le faccia crescere nella capacità di organizzarsi, o meglio, di auto-organizzarsi dando vita a forme di convivenza, di lavoro e di strutture socio-economiche di tipo democratico.  Questo per Bersani rappresentava il fondamento di una società davvero democratica, oltre ad indicare le linee di azione per uno sviluppo appropriato.

Il secondo punto focale del pensiero di Giovanni Bersani e del CEFA è l’assoluto rifiuto dell’assistenzialismo. La società cresce attraverso il coinvolgimento responsabile dei suoi membri. I rapporti tra le persone e i popoli devono essere di co-operazione e non di trasferimento di cose. La scintilla dello sviluppo sta nella innata dignità di ogni essere umano; è l’essere umano ad essere la principale risorsa a se stesso ed è la principale risorsa della Storia.

Intervengono:

Francesco Tosi, Presidente Fondazione Giovanni Bersani
Claudio Gallerani, Presidente Italia Zuccheri
Gabriella Nobile, fondatrice di Mamme per la Pelle
Marco Piccolo, Presidente di Fondazione Finanza Etica
Renato Giugliano, regista