DONA ORA

Emergenza sanitaria e misure di contenimento

Per far fronte alla crisi sanitaria che ha colpito il mondo intero nel 2020, diversi paesi hanno dichiarato lo stato di emergenza e adottato misure di contenimento per evitare la diffusione del virus. L’impatto del lockdown, sembra configurarsi – all’interno delle mure domestiche –  in un aumento considerevole delle violenze a carico delle donne

Aggressioni e femminicidi in aumento 

Uno studio della Unfpa – Agenzia delle Nazioni Unite –  realizzato insieme alla John Hopkins University, all’Università australiana Victoria e alla Avenir Health, dimostra come  quest’anno potrebbero essere 15 milioni in più i casi di violenza domestica, e che nei primi tre mesi di confinamento aggressioni e femminicidi siano già aumentati del 20% in tutti i 193 stati membri delle Nazioni Unite. Forme di violenza che possono assumere varia forma: psicologica, fisica ed economica; a cui si aggiunge l’aggravio del lavoro fisico e mentale. 

In Marocco “L’Egalité, ça s’apprend”

CEFA – nell’ambito del progetto “SAFAE e la Democrazia”, cofinanziato dall’Unione europea – ha lanciato insieme ai partner  ADFM, ABMDH, RADRA, associazioni Anakhla, Bassin Guir e Annahda una campagna di sensibilizzazione su tutto il territorio nazionale. 

Fumetto e sensibilizzazione

Il fumetto è ancora una volta il linguaggio scelto da CEFA per sensibilizzare la popolazione locale. La mano è sempre quella del Graphic Journalist Claudio Calia. Un fitto lavoro di documentazione, che lo ha portato a realizzare 6 pillole video, ricostruendo l’ambiente e la quotidianità in Marocco, nel rispetto delle consuetudini del paese e in linea con i provvedimenti adottati dalle istituzioni nazionali. 

Rossella Angotti – Responsabile del progetto-  ci racconta: “Gli scenari e i dialoghi sono attenti alle diverse sensibilità del pubblico. In Marocco le relazioni di genere sono contrassegnate da un forte squilibrio legato ai stereotipi. Pratiche tradizionaliste e concezioni culturali discriminatorie sono radicate nelle mentalità. Crediamo che per influire sul cambiamento sia necessario quindi agire con la massima accuratezza per non allontanare nessuno dal cammino verso l’uguaglianza”

La campagna 

La campagna – tutta incentrata sul tema della promozione della mascolinità positiva e sulla  lotta agli stereotipi di genere –  utilizza il web come vettore di  distribuzione e si materializza nella diffusione di pillole video via social, ciascuna accompagnata da un messaggio di sensibilizzazione.

La protagonista del fumetto si chiama SAFAE, è un personaggio positivo che crede nell’uguaglianza di genere e nella non violenza, che sostiene la libertà dell’individuo e la democrazia. 

Gli obiettivi che si intendono raggiungere sono due:

  1. far riflettere sulle disuguaglianze di genere vissute all’interno della famiglie, sui ruoli e compiti assegnati a uomini e donne all’interno dello stesso nucleo familiare e in che modo queste differenze influiscono sulla vita delle persone;
  2. promuovere un modello di mascolinità egualitaria, democratica e non violenta

I primi due video –  online sui presidi digitali di SAFAE – sono stati visualizzati oltre 411.023 volte, 142.146  invece le persone intercettate dalla campagna. 


CEFA continua ad essere operativa  per evitare la diffusione del contagi.

Aiutaci anche tu !

DONA ORA