Cefa Onlus

Progetti nel Mondo

Stampa pagina
  • Homepage
  • Kenya
  • Stop alla violazione dei diritti umani all’interno delle pri [..]
Stop alla violazione dei diritti umani all’interno delle pri [..] - Kenya
Il progetto “Strengthening human rights within correctional facilities in Kenya” mira a sradicare tutte le forme di violazione dei diritti umani all’interno delle strutture detentive del Kenya, attraverso il rafforzamento degli organi di tutela e di sicurezza nazionale e la promozione di riforme strutturali per il rispetto e l'applicazione della Carta dei Diritti sanciti dalla Costituzione del Kenya e dagli standard minimi per il trattamento dei detenuti dellle Nazioni Unite.

Il progetto è il risultato di diversi anni di esperienza diretta e di pratiche consolidate all’interno isituti penali minorili e di case di custodia cautelare, implementate da CEFA e dai suoi partner internazionali, impegnati in prima fila nella tutela dei diritti umani all’interno delle prigioni in Kenya.

La logica di intervento è fondata su tre dimensioni principali:

1) Formazione e sensibilizzazione dello staff del sistema di giustizia penale e dei detenuti sulle norme costituzionali e internazionali riguardanti lo stato di diritto, i diritti umani e i sui meccanismi di monitoraggio delle violazioni di tali diritti nelle strutture correttive. E’ stata inoltre supportata la creazione di spazi interni alle strutture correttive dedicati al sostegno psicologico e ai servizi di riabilitazione e reintegro dei detenuti.

2) Sviluppo e implementazione di un sistema di monitoraggio nelle strutture correttive sulle violazioni degli standard minimi di trattamento dei detenuti, definiti dalle Nazioni Unite e denominati Nelson Mandela Rules, in collaborazione con il Kenyan Prison Service.   

3)  Miglioramento del quadro legale di riferimento per la regolamentazione del sistema di giustizia e detenzione penale in Kenya, attraverso il sostegno e la collaborazione con organismi istituzionali (come i Court User Committees –CUCs- ed il National Council on Administration of Justice –NCAJ-) e la promozione di politiche nazionali per contrastare le violazioni dei diritti umani. Sono inoltre state celebrate le giornate internazionali Human Rights Day (10 dicembre) e Prisoner’s Justice Day (10 Agosto), organizzate conferenze divulgative ed attività di sensibilizzazione pubblica attraverso il teatro partecipativo.

Località:

12 prigioni
: Kitale, Kitui, Malindi, Kingorani, Kodiaga, Shimo La Tewa, Kangeta, Kisii, Homabay, Muranga, Meru  
3 Istituti penitenziari per minorenni: Shikusa in kakamega, Shimo in Mombasa, Nairobi
5 Istituti per la libertà vigilata: Momabsa, Nairobi, Nakuro, Eldoret Jnr e Snr

Beneficiari:

Questo progetto si rivolge a più di 17.300 beneficiari, tra detenuti e operatori.

- 1.000 detenuti sotto custodia
- 4.669 detenuti in custodia cautelare in attesa di giudizio
- 9.388 detenuti che stanno scontando una pena
- 1.950 detenuti in programma di reinserimento
- 315 operatori e difensori (65 agenti di custodia , 70 provenienti dal programma di reinserimento, 50 agenti giudiziari, 50 agenti di polizia, 50 difensori dei diritti umani e legali da organizzazioni della società civile, 30 Ufficiali minorenni)

Donatori:

Unione Europea

Partner: 
LRF (Legal Resource Foundation) 
IJJO (International Juvenile Justice Observatory)
FARAJA 
Kenyan Prison Departent
Kenyan Probation Departent 
Watoto Ciao,
Fr. Grol’s Welfare Trust

Collaboratori:

National Council on the Administration of Justice (NCAJ); 

Il progetto ha anche previsto lo svolgimento e la pubblicazione di uno studio sui diritti umani negli istituti correttivi in Kenya: (clicca sul titolo della pubblicazione per accedere al testo integrale)






Share |
cefaonlus.it
Copyright 2009 Cefa Onlus
Privacy policy Credits

CEFA Onlus, Via Lame 118 - 40122 Bologna
Tel. 051520285 - Fax 051520712
info@cefaonlus.it - C.F. 01029970371