Cefa Onlus

Progetti nel Mondo

Stampa pagina
Art against Poverty - Tanzania
Negli ultimi due anni il progetto “Art against poverty” ha formato in maniera professionale e ha dato concreti sbocchi occupazionali a venti gruppi di artisti provenienti da settori svantaggiati della popolazione in Kenya e Tanzania, potenziando il contributo e l'impatto sociale del settore culturale nella lotta alla riduzione della povertà. L'intera proposta si è basata infatti sull'idea di promuovere arte e cultura come strumento di emancipazione e coesione sociale. Attraverso il progetto, i beneficiari hanno raggiunto, da una parte grazie a sessioni di teatro, musica e pittura, dall’altra grazie all’utilizzo di tecniche promozionali più efficaci, competenze professionali e manageriali, finalizzate ad ottenere più visibilità e opportunità lavorative sul mercato culturale locale.

Tra questi ci sono anche i ragazzi del centro Tunapenda e il Revolution Group, formato da ragazzi albini – discriminati in Africa tanto quanto un disabile fisico e/o psichico –che sono stati destinatari di un percorso formativo legato alla musica, all’arte, alla clown-terapia. Una volta terminata la formazione, i nuovi “artisti dell’aiuto e del sorriso” hanno potuto mettere in pratica le tecniche apprese nei due più importanti ospedali dei Dar Es Salaam: CCBRT Disability Hospital e Muhimbili University Hospital, nei reparti di lungodegenza, bambini con disabilità oltre che malati di cancro.

L'azione iè intervenuta anche a livello politico, attraverso azioni di sensibilizzazione volte a migliorare il quadro normativo per le politiche culturali in Kenya e in Tanzania.

Negli ultimi mesi è stato organizzato un corso di formazione per istruttori di yoga, grazie al contributo volontario di un'istruttrice professionista. Tutti i ragazzi hanno avuto l'opportunità di partecipare e di ricevere un attestasto dopo aver superato l'esame finale del corso. Due parteciapnti sono stati inoltre selezionati dall'istruttrice per lavorare insieme a lei negli ospedali, assistendo le madri dei bambini malati.

Alcuni esempi di successo del progetto sono rappresentati dagli altri giovani artisti che, grazie alla formazione ricevuta, sono riusciti a trovare un'occupazione: 15 clown hanno ottenuto un contratto di lavoro in uno degli ospedali di Dar es Salaam ed un gruppo di ragazzi, che lavora con la metodologia del Teatro dell'Oppresso, ha ottenuto un contratto di lavoro con un'associazione locale, per realizzare spettacoli teatrali volti alla sensibilizzazione sul tema dei rifiuti

A giugno 2016 si svolgerà a Kilfire una fiera legata alla promozione turistica e l'evento sarà un importante vetrina per i giovani artisti di "Art against poverty", che potranno mettersi in mostra e trovare nuovi contatti per opportunità lavorative. CEFA è quindi all'opera come mediatore per promuovere i vari gruppi di artisti, in modo che possano sfruttare al meglio questa opportunità di inserimento nel mercato del lavoro.

Luoghi:
Dar es Salaam e Nairobi

Durata:
24 mesi

Beneficiari:
300 artisti (150 in Kenya e 150 in Tanzania) 

Donatori:
Unione Europea
ACP

Partner:
Vipaji Vijana Foundation (VVF) in Tanzania 

Finanziato da ACPCultures+ Programma dell'Unione Europea con l'assistenza di ACP Group of State

Scopri di più sul progetto nella pagina Facebook di Art Against Poverty

IL MENSILE NIGRIZIA HA CREATO UN LUNGO REPORTAGE SUL PROGETTO. SCARICALO QUI IN ALTO A DESTRA. 

14 clown dottori dal Veneto sono appena rientrati da un percorso di formazione svolto a Dar Es Salaam (Tanzania) con i clown dottore della città tanzaniana, proprio nell'ambito di questo progetto: Art Against poverty. Guarda le foto qui in basso a dx.

Ecco cosa ha scritto un protagonista al rientro:

L’immagine più bella che mi porto dentro dell’esperienza appena fatta in Tanzania:i clown tanzaniani che si prendono cura  con gioia e amore dei loro bambini malati di cancro in ospedale! È una cosa toccante..il caring, il prendersi cura, all’interno del dipartimento pediatrico del Muhimbily hospital e nelle grandi sale del CCBRT reabilitation Hostpital…prendersi cura delle persone che ami, di se, degli altri che soffrono.

ABBIAMO BISOGNO ANCHE DEL TUO AIUTO! DOBBIAMO TROVARE ALTRI FONDI PER COMPLETARE QUESTO PROGETTO. DONA ORA!
Share |
cefaonlus.it
Copyright 2009 Cefa Onlus
Privacy policy Credits

CEFA Onlus, Via Lame 118 - 40122 Bologna
Tel. 051520285 - Fax 051520712
info@cefaonlus.it - C.F. 01029970371